La Storia della Tenuta del Barone

Dalla terra alla cantina una passione infinita.

Volete conoscere la storia della Tenuta del Barone? Ecco a voi un piccolo squarcio, e se vi interessa, potrete chiedere a Maurilio e Bruna per tutte le storie piu` strane e curiose che la tenuta nasconde nelle sue fondamenta.

La Tenuta, donata in eredità ai Padri Somaschi dalla contessa Gallaman, viene dapprima affittata dalla nostra famiglia per essere poi acquistata dal papà Francesco Natale e da mamma Giovanna che fanno una scommessa sulla possibilità di crescere i cinque figli continuando l’attività di coltivazione della vite e di vinificazione già intrapresa dal nonno Guglielmo.

Con la costruzione della nuova cantina abbiamo introdotto nuovi elementi nel tradizionale rapporto con la terra e l’ambiente. Mediante l’installazione di pannelli fotovoltaici sul tetto, l’uso misurato degli anticrittogamici ed il riuso delle bottiglie vogliamo porre una nuova attenzione alle tematiche che legano agricoltura ed ecologia.

Se si parla con Maurilio o con il papà Talìn  chiedendo quanto sia gravoso il lavoro di vignaiolo  eccoli enunciare quasi una filosofia di vita:

La tradizione, l’amore per la terra da rispettare e coltivare con impegno, conoscere ogni filare, ogni vite; l’impegno del  lavoro in cantina non puo` distoglierci da quanto  più importante al mondo: costruire relazioni ed occasioni di incontro con i nostri  parenti ed amici.

Sì,  per noi,  il cliente che viene a conoscere la cantina è da subito un gradito ospite e dopo alcuni assaggi in compagnia diventa un nuovo amico che sempre rivediamo volentieri per un nuovo acquisto o per una semplice visita.

Ti aspettiamo quindi per conoscerci, passare un po di tempo in allegria, scoprire i poderi e degustare i nostri Vini !

Scopri anche :

   La Cascina  I Vigneti   La Tartufaia